Editoria

Vescovi Calabria: “La ‘ndrangheta è l’antievangelo”. 100 anni di documenti dei vescovi calabresi

Le Chiese calabresi dell’ultimo cinquantennio – ha sottolineato mons. Vincenzo Bertolone nella presentazione del volume “La ‘ndrangheta è l’antievangelo” –hanno camminato fra la gente, in una terra “bella e amara”, cercando insieme di “individuare percorsi coraggiosi per una purificazione ‘leale e onesta’ della religiosità”. Il testo, che ha come sottotitolo “Il percorso comune delle Chiese di Calabria nell’impegno di testimoniare il Vangelo (1916-2016)”, riporta i documenti degli ultimi 100 anni delle Chiese calabresi. “La ‘ndrangheta è l’antievangelo” riprende i discorsi pronunciati da Giovanni Paolo II nel corso della sua visita pastorale in Calabria dell’ottobre 1984, visti come “annuncio di speranza”, la visita di Benedetto XVI il 9 ottobre 2011 con “l’invito alla fede dei calabresi come antidoto alla criminalità organizzata”, il recente intervento di Francesco del 21 giugno 2014 a Cassano allo Jonio. Un’altra parte contiene invece un’intervista a monsignor Salvatore Nunnari, ex presidente della Cec, sotto la cui presidenza era stata pubblicata la nota “Testimoniare la verità del Vangelo. Il tentativo dei Vescovi, si legge ancora nella presentazione, è di “ridare un’anima al popolo di Dio”. Perché nessuno in Calabria si faccia “rubare la speranza”.